Chiesa Neo-Apostolica in Italia

Home

Servizio divino di festa nella comunità di Steffisburg
10.03.2020 / Steffisburg
Domenica 8 marzo 2020, l'apostolo di distretto Jürg Zbinden ha posto tre ministri a riposo e ha incaricato un nuovo conducente.

Come base per il servizio divino ha servito la parola biblica in Esodo 14,14: Il Signore combatterà per voi, e voi starete tranquilli“.

Pensieri risultati dalla predica:

  • Gli Israeliti hanno rimproverato a Mosè perché li aveva portati fuori dall'Egitto. Però lui ha potuto dire: ho la promessa di Dio che Lui ci preserverà.
  • Più tardi lo hanno ringraziato, dato che la promessa divina si era realizzata e essi sono stati preservati.
  • In questo senso, vale oggi anche per noi, abbiamo la promessa divina: „…io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo“ (Matteo 28,20).
  • Tutti noi abbiamo motivo di lodare e elogiare Dio, la stessa cosa come a suo tempo con Gesù Cristo. 
  • Talvolta in certe situazioni abbiamo il sentimento tutto è contro di noi. Come successe a suo tempo con i discepoli sulla barca allorquando si trovavano nella bufera. Essi erano disperati per il pericolo e Gesù dormiva.
  • Sembra che oggi sia cosa di tutti i giorni nella nostra società trasgredire i comandamenti divini. 
  • Abbiamo fiducia in Lui! La svolta ci sarà quando Dio interviene e la promessa si avvera.
  • Per noi vale: nessun panico, Dio conduce ancora sempre il reggimento.
  • Gesù ritornerà: questa è la promessa di OGGI.
  • Vogliamo essere fermi e avere fiducia. Come Gesù davanti a Pilato: è restato fermo.
  • Nella fermezza c'è molta forza. Ciò vuol dire anche lasciare posto agli impulsi dello Spirito Santo.
  • Allorquando Gesù ha insegnato il "Padre Nostro" ai suoi discepoli, li ha messi in guardia di non borbottare come lo facevano i pagani.
  • Abbiamo fiducia in Dio anche in ambiti che non possiamo influenzare.
  • Tra i nostri comandamenti c'è anche quello di non condannare il prossimo, anche con i pensieri. Pensiamo alla parola ben conosciuta della scheggia nell'occhio del fratello e della trave di legno nel proprio occhio.
  • Non dimentichiamo mai: il Signore combatte per noi. Egli è in grado di allontanare da noi tutto quello che è negativo.
Dopo il perdono dei peccati e della celebrazione della Santa Cena, ha avuto luogo la dispensazione della Santa Cena per i defunti. Poi, si sono svolti i seguenti atti:

Messa a riposo: conducente di comunità, il suo sostituto e un diacono.
 
Incarico: un nuovo conducente di comunità.


Immagini: Hans Jöhr
Testo: Hanspeter Nydegger
Elaborazione: Heidi Nydegger